Seleziona una pagina
Museo nazionale di Tokyo

Museo nazionale di Tokyo

Il Museo nazionale di Tokyo è un museo d’arte e archeologia con sede a Tokyo: fondato nel 1872, è il più grande e antico museo del Giappone e si trova all’interno del parco di Ueno. Ospita una collezione di oltre 110.000 pezzi tra reperti archeologici ed opere d’arte provenienti dal Giappone e da altri paesi dell’Asia orientale, di cui 87 classificati come tesoro nazionale e 610 come beni culturali importanti.

Museo nazionale di Tokyo

Tokyo Tower

Tokyo Tower

La Tokyo Tower è una torre per telecomunicazioni e panoramica situata all’interno dello Shiba Park nel quartiere speciale Minato di Tōkyō, in Giappone. Alta 333 m, è la seconda più alta struttura artificiale del Giappone, e la ventitreesima più alta al mondo. La struttura è una torre reticolare ispirata alla Torre Eiffel dipinta di bianco e di arancione internazionale in modo da rispettare le norme di sicurezza aerea.

Costruita nel 1958, le principali fonti di reddito della torre sono il turismo e l’affitto di postazioni per antenne radio-televisive. Partendo dal FootTown, un negozio di quattro piani situato alla base della torre, i visitatori possono raggiungere due piattaforme di osservazione. L’Osservatorio Principale, di due piani, è posizionato all’altezza di 150 m, l’Osservatorio Speciale, più piccolo del precedente, a 250 m. Dalla sua apertura, il 23 dicembre 1958, si stima siano state più di 150 milioni le persone che le hanno fatto visita.

Tokyo Tower

Sensō-ji

Sensō-ji

Il Sensō-ji è un complesso templare buddhista situato nel quartiere Asakusa di Tōkyō, in Giappone. È il tempio più antico della città, e uno dei più importanti. Un tempo appartenente alla setta Tendai, si rese indipendente dopo la Seconda Guerra Mondiale. Vicino al tempio si trova il santuario Asakusa.

Il tempio è dedicato al bodhisattva Kannon (Avalokiteśvara). Secondo una leggenda, nel 628 i due pescatori Hinokuma Hamanari e Hinokuma Takenari trovarono una statua d’oro di Kannon nel fiume Sumida. Il capo del villaggio, Hajino Nakamoto, riconobbe la sacralità della statua e decise di conservarla nella sua casa ad Asakusa, opportunamente trasformata in tempio in modo che tutti potessero venerarla.

Il primo vero tempio dedicato alla statua fu costruito nel 645. Durante i primi anni dell’era Tokugawa, fu scelta da Tokugawa Ieyasu come tempio tutelare del suo clan.

Sensō-ji

Lungshan Temple

Lungshan Temple

Mengjia Longshan Temple è un tempio in Wanhua Distretto , Taipei , Taiwan . Il tempio fu costruito a Taipei nel 1738 da coloni provenienti da Fujian . E ‘servito come un luogo di culto e un luogo di ritrovo per i coloni cinesi. Si tratta di un tempio della religione popolare cinese per adorare divinità, come Guanyin , Mazu e Guan Yu .

Il tempio è stato distrutto in tutto o in parte a numerosi terremoti e incendi, ma i residenti Taipei hanno sempre ricostruito e rinnovato esso. Più di recente, è stata colpita da bombardieri americani durante il raid su Taipei il 31 maggio 1945, durante la seconda guerra mondiale perché i giapponesi sarebbero stati nascosti armamenti lì. L’edificio principale e il corridoio di sinistra sono stati danneggiati e molti manufatti preziosi e opere d’arte sono stati persi. E ‘stato ricostruito dopo la fine della seconda guerra mondiale, alcuni mesi più tardi.

Tempio Longshan è visto come un esempio emblematico di architettura classica di Taiwan, con Southern cinesi influenze comunemente visto in vecchi edifici.

Lungshan Temple

Taipei 101

Taipei 101

Il Taipei 101 è il quinto grattacielo più alto del mondo dopo il Burj Khalifa, la Tokyo Sky Tree, la Shanghai Tower, la Abraj Al-Bait Towers e il One World Trade Center. Situato a Taipei, il suo nome viene dal numero dei suoi piani, 101 appunto. Progettato dallo studio di architettura C.Y.Lee & Partners sotto la guida dell’architetto Chung Ping Wang, ha una forma a “bambù” dove 8 moduli uno sopra l’altro s’innalzano da un basamento piramidale. Sulle 4 facciate poggiano 4 enormi monete e simboli di felicità a forma di nuvole, mentre draghi d’acciaio ornano gli angoli.

Gli uffici occupano quasi 200.000 m² e sono meta ogni giorno di circa 10.000 impiegati. Il garage ospita 1.839 auto e 2.990 moto. Alcuni degli ascensori sono a due piani e sono talmente veloci che possono portare gli occupanti dal piano terra all’89º piano, dove si trova la piattaforma panoramica, in soli 39 secondi.

Taipei 101

Chiang Kai-shek Memorial Hall

Chiang Kai-shek Memorial Hall

La Nazionale di Chiang Kai-shek Memorial Hall è una di Taiwan monumento nazionale , punto di riferimento e di attrazione turistica eretto in memoria di Chiang Kai-shek , l’ex Presidente della Repubblica di Cina . Si trova nel distretto di zhongzheng , Taipei , Taiwan .

Il monumento, circondato da un parco, si trova alla fine est di Memorial Hall Square. La struttura è incorniciato a nord ea sud dal Teatro Nazionale e concerto National Hall .

Il Memorial Hall è di colore bianco con quattro lati. Il tetto è di colore blu e pianta ottagonale, una forma che raccoglie il simbolismo del numero otto , un numero tradizionalmente associato in Asia con abbondanza e fortuna. Due rampe di scale bianche, ciascuna con 89 punti che rappresentano l’età di Chiang, al momento della sua morte, conducono all’ingresso principale. Il piano terra del monumento ospita una biblioteca e museo che documenta la vita di Chiang Kai-shek e carriera e reperti relativi alla Repubblica di Cina-era la storia cinese, e la storia e lo sviluppo di Taiwan. Il livello superiore contiene la sala principale, in cui si trova una grande statua di Chiang Kai-shek, e dove una cerimonia di montaggio guardia si svolge a intervalli regolari.

chiang kai shek memorial

Giardini botanici di Singapore

Giardini botanici di Singapore

I Giardini botanici di Singapore sono un parco botanico che si estende su 74 ettari nella città di Singapore. Sono aperti e visitabili gratuitamente dal pubblico ogni giorno dell’anno dalle 5 del mattino a mezzanotte. Nel 2012 sono stati visitati da più di quattro milioni di persone.

I primi giardini botanici di Singapore furono voluti e realizzati nel 1822 da Sir Stamford Raffles, universalmente riconosciuto come il fondatore dell’odierna Singapore, che subito dopo il suo arrivo nella zona realizzò un orto botanico a Fort Cunning che, nelle sue intenzioni, avrebbe dovuto ospitare coltivazioni di cacao e di noce moscata. Tuttavia la mancanza di fondi non permise di sviluppare l’idea iniziale e i giardini, prima abbandonati, vennero chiusi dopo la morte dell’inglese nel 1829.

Giardini botanici di Singapore

Peranakan Museum

Peranakan Museum

Il Museo Peranakan è un museo a Singapore specializzata in Peranakan cultura. Un museo sorella al Museo delle Civiltà Asiatiche , è il primo del suo genere in tutto il mondo, che esplora le culture Peranakan a Singapore e altri ex Insediamenti dello Stretto di Malacca e Penang, e altre comunità Peranakan a sud-est asiatico .  E ‘ospitato nel vecchio Tao Nan scuola edificio a Armenian Street, che ha servito come un’ala esteso alla raccolta manufatto di Asian Civilisations Museum .

Peranakan Museum

City God Temple of Shanghai

City God Temple of Shanghai

Il City God Temple o Tempio della Città Dei di Shanghai  è un popolare tempio si trova nella città vecchia diShanghai , in Cina . Si commemora l’elevazione di Shanghai per lo status comunale ed è il sito del culto di tre figure cinesi onorato come gli dei della città della città. E ‘noto anche da alcuni abitanti del luogo come “Old City God Temple”, in riferimento ad una successiva ” New City Dio Tempio “, che non esiste più.

In cinese, “Chenghuangmiao” viene utilizzato anche come nome del quartiere commerciale nei pressi del tempio. Questo è generalmente noto in inglese come Yu Garden , dopo un vicino giardino cinese .  Il quartiere è ora inserito sotto il nome di Yuyuan Tourist Mart .

city god temple of shanghai

Giardino del Mandarino Yu

Giardino del Mandarino Yu

Il giardino del Mandarino Yu è un classico giardino cinese che sorge nel nord-est della città vecchia di Shanghai, in Cina. Accanto al tempio degli Dei della Città, accessibile dalla linea 10 della metropolitana di Shanghai.

Come i tradizionali giardini cinesi è un microcosmo dove convinto equilibratamente piante, animali e minerali. Un capolavoro ne è l’antica Squisita roccia di Giada, un grande masso poroso alto 3,3 metri e dal peso di 5 tonnellate, che secondo i racconti era destinato al palazzo imperiale di Pechino, ma fu recuperato e qui posto dopo che la barca affondò al largo di Shanghai.

Giardino del Mandarino Yu

Shanghai World Financial Center

Shanghai World Financial Center

La basilica di San Pietro in Vaticano (nome esatto completo: papale basilica maggiore di San Pietro in Vaticano) è una basilica cattolica della Città del Vaticano; simbolo dello Stato del Vaticano, cui fa da coronamento la monumentale piazza San Pietro.

È la più grande delle quattro basiliche papali di Roma, spesso descritta come la più grande chiesa del mondo e centro del cattolicesimo. Non è tuttavia la chiesa cattedrale della diocesi romana poiché tale titolo spetta alla basilica di San Giovanni in Laterano, che è anche la prima per dignità essendo Madre e Capo di tutte le Chiese dell’Urbe e del Mondo.

In quanto Cappella Pontificia, posta in adiacenza del Palazzo Apostolico, la basilica di San Pietro è la sede delle principali manifestazioni del culto cattolico ed è perciò in solenne funzione in occasione delle celebrazioni papali, ad esempio per il Natale, la Pasqua, i riti della Settimana Santa, la proclamazione dei nuovi papi e le esequie di quelli defunti, l’apertura e la chiusura dei giubileie le canonizzazioni dei nuovi Santi. Sotto il pontificato di Pio IX ospitò le sedute del Concilio Vaticano I e sotto papa Giovanni XXIII e Paolo VI quelle del Concilio Vaticano II.

Shanghai World Financial Center

63 Building

63 Building

Il 63 Building, ufficialmente la Hanhwa 63 città , è un grattacielo in Yeouido dell’isola, con vista sul fiume Han a Seoul , Corea del Sud . E ‘stato progettato dallo studio di architettura americano Skidmore, Owings & Merrill (SOM) .  A 250 metri (819 ft) di altezza, è stato l’edificio più alto di fuori del Nord America, quando ha aperto nel luglio 1985, e rimane il più alto oro- struttura rivestita nel mondo. Si ergeva come l’edificio più alto della Corea del Sud fino alla Torre di Hyperion ha superato nel 2003, ma è rimasto più alto edificio commerciale del paese fino a quando l’ Asia Trade torre nord-est era sormontato-out nel 2009.

Il 63 Building è stato costruito come un punto di riferimento per le 1988 Olimpiadi estive . 63 è qualcosa di un termine improprio in quanto solo 60 piani sono sopra il livello del suolo. Pavimenti 61 ~ 63 sono aree riservate.Il grattacielo è la sede della Korea Life Insurance , Industrial Bank of Korea Securities , e altre grandi società finanziarie.

63 Building

National Folk Museum of Korea

National Folk Museum of Korea

Museo Nazionale della Corea Folk è un museo nazionale della Corea del Sud , che si trova all’interno della proprietà del Palazzo Gyeongbokgung in Jongno-gu , Seoul , e usa le repliche di oggetti storici per illustrare la storia della vita tradizionale del popolo coreano.

Il museo è stato fondato l’8 novembre 1945 da governo degli Stati Uniti e ha aperto il 25 aprile 1946 il Comune Amministrazione Memorial Hall. Quando il museo è stato fuso con Museo Nazionale della Corea , la sua collezione di 4.555 manufatti è stato spostato di quest’ultimo Mt Namsan sito. Nel 1975, quando il Museo Nazionale spostato su motivi di Gyeongbokgung Palace , si muoveva con esso nel Museo d’Arte Moderna di costruzione. Nel 1993 ha aperto nella sua sede attuale, che è stato l’ex sede del Museo Nazionale della Corea. Il design dell’edificio si basa su vari edifici storici intorno Corea del Sud.

National Folk Museum of Korea

Seoul Tower

Seoul Tower

La torre di Seul o YTN Seoul Tower o Namsan Tower o N Seoul Tower è una torre sita a Seul in Corea del Sud. Alta 236 m e posta a 245 m sul s.l.m., venne completata nel 1971.

È stata aperta al pubblico nel 1980 ed insieme al parco Namsan è stata visitata, nel 2009, da 8.4 milioni di persone. È considerata il simbolo di Seul diventando, nel 2012, la prima attrazione turistica della città.

Seoul Tower

Gyeongbokgung

Gyeongbokgung

Gyeongbokgung è un palazzo che si trova nella parte settentrionale di Seul, in Corea del Sud. Esso fu il principale e il più grande dei cinque grandi palazzi costruiti dalla Dinastia Chosun.

Il palazzo venne costruito nel 1394 dall’architetto coreano Jeong Do-jeon. In parte bruciato durante l’invasione giapponese del 1592, venne abbandonato a causa delle difficoltà del restauro fino agli anni ’60 del XIX secolo, quando venne ricostruito come un complesso di 330 edifici con 5.792 stanze. Simbolo della famiglia reale coreana, esso si estende su di una superficie di 410.000 metri quadrati. Dopo l’assassinio della principessa Myeongseong da parte di agenti giapponesi nel 1895, il marito (l’imperatore Gojong) lasciò il palazzo e la famiglia reale non vi fece più ritorno.

Gyeongbokgung

National Museum of Saudi Arabia

National Museum of Saudi Arabia

Il Museo Nazionale dell’Arabia Saudita è un importante museo nazionale in Arabia Saudita . Fondata nel 1999, è parte del King Abdulaziz Centro Storico a Riyadh .

Il Museo Nazionale è stato parte del “murabba ‘Piano di Sviluppo” per rinnovare l’area e attorno al vecchio Murabba’ Palazzo distretto per le Celebrazioni del Centenario in Arabia Saudita. Così il termine ultimo è stato fissato per l’inizio del 1999, lasciando soli 26 mesi  per la progettazione e la costruzione del museo da zero, anche se le idee per un museo del genere erano stati discussi fin dagli anni Ottanta. Per la progettazione l’architetto di piombo Raymond Moriyama è stato ispirato dalla forma e colori delle dune di sabbia del “Red Sands” appena fuori Riyadh.  La facciata ovest lungo piazza Murabba ‘assomiglia al contorno morbida di una sandune con il suo layout formando una punta mezzaluna verso la Mecca.  la facciata ovest si apre in una grande hall, che si apre anche ad una piazza più piccola nella parte orientale che separa i corpi principali del museo, a nord ea sud, ogni disposti intorno ad un piccolo cortile interno. L’ala nord è dedicata alle gallerie pre-islamici e collegata da un ponte alla ala sud che ospita le gallerie della storia islamica della penisola arabica. Per le gallerie finali il visitatore entra nel “Unificazione del tamburo”, che ha mostra circa lo stato saudita corrente. L’ultima galleria illustra le due moschee sacre e l’Hajj. Inoltre ci sono due ulteriori gallerie per mostre speciali.

National Museum of Saudi Arabia

Masmak fort

Masmak fort

Il Masmak è un’argilla e mattoni di fango forte, con quattro torri e muri spessi, fondate su blocchi di pietra, situata nel centro di Riyadh nei vecchi quartieri. Questo edificio ha giocato un ruolo importante nella storia del regno, come è stato qui che la riconquista di Riyadh guidati da Ibn Saud , si è verificato il 14 gennaio 1902.

Questo edificio è stato costruito intorno al 1865 dal principe di Riyadh Abdulrahman bin Sulaiman ibn Dabaan sotto il regno di Mohammed ibn Abdullah ibn Rasheed (1289-1315 AH), il sovrano di Ha’il a nord, che aveva strappato il controllo della città da il clan rivale degli al Saud . Nel gennaio 1902, il giovane Amir Abdulaziz bin Abdul Rahman bin Faisal Al Saud, che era al tempo vive in esilio in Kuwait è riuscito a catturare la fortezza Masmak dalla sua guarnigione Rashid. L’evento, che ripristinato il controllo di Al Saud su Riyadh, ha acquisito lo status quasi mitico nella storia dell’Arabia Saudita ed è stata raccontata molte volte, ma ha come tema centrale l’eroismo e il coraggio del futuro Re Abdulaziz.

Tra i compagni del Amir erano Abdulaziz bin Musa’id bin Jiluwi , Abdallah bin Jiluwi , Abdulaziz bin Abdallah bin Turki , il Amir fratello Muhammad bin Abdul-Rahman , Abdallah ibn Ibrahim ibn Abdallah Al Saud (soprannominato Snaitan), Fahd bin Ibrahim bin Abdul Muhsin Al Mushari e Nasir bin Farhan bin Saud Al Farhan.

L’edificio è stato situato nel centro commerciale della città vecchia di Riyadh. E ‘stato utilizzato da King Abdulaziz 1902-1938 quando si trasferì la sua corte per poi nuova costruzione Murabba Palazzo.

Masmak fort