Seleziona una pagina
Via Krupp

Via Krupp

Via Friedrich Alfred Krupp, detta comunemente via Krupp, è una delle strade più famose dell’isola di Capri, che collega il centro storico dell’isola con la zona balneare di Marina Piccola.

Il magnate tedesco dell’acciaio Friedrich Alfred Krupp, abitando in una suite del centrale hotel Quisisana, non riusciva a raggiungere velocemente Marina Piccola, dove teneva ormeggiato il suo panfilo: comprò quindi l’intera area compresa fra la Certosa di San Giacomo e il Castiglione e vi fece costruire la strada che oggi prende il suo nome.

Dato che le rocce capresi sono di natura calcarea, via Krupp è sempre stata esposta al pericolo di caduta massi. Per questa ragione la strada ha conosciuto molti periodi di chiusura, talvolta per numerosi anni.

Via Krupp

Faraglioni di Capri

Faraglioni di Capri

I faraglioni di Capri sono tre picchi rocciosi posizionati a sud-est dell’isola omonima, famosi in tutto il mondo grazie alla suggestiva e storica panoramica offerta dai giardini di Augusto.

Queste emergenze sono identificate con tre nomi distinti: il primo (unito alla terraferma) è il Faraglione di Terra; il secondo, separato dal primo dal mare, è quello di Mezzo; mentre il terzo, proteso verso il mare, è il Faraglione di Fuori. Quest’ultimo è molto noto poiché è l’unico habitat della leggendaria lucertola azzurra.

Faraglioni di Capri

Grotta Azzurra

Grotta Azzurra

La Grotta Azzurra è una cavità carsica che si apre nel versante nord-occidentale dell’isola di Capri, nella città metropolitana di Napoli.

Prestigioso ninfeo dell’età romana, dopo un lungo declino la grotta divenne conosciuta a partire dal 1826, quando fu visitata dall’artista tedesco August Kopisch.

La grotta Azzurra ha una apertura parzialmente sommersa dal mare, dalla quale filtra la luce esterna che – in questo modo – crea un’intensa tonalità blu di colore, che rappresenta la caratteristica peculiare dell’antro.

Grotta Azzurra