Seleziona una pagina
Istana Negara

Istana Negara

L’Istana Negara (che in lingua malese vuol dire Palazzo Nazionale) di Jalan Istana è l’ex residenza dello Yang di-Pertuan Agong (Re Supremo) di Malesia. Sorge su un terreno di 13 acri (50.000 m²), in una posizione dominante sul pendio della collina di Bukit Petaling che si affaccia sul fiume Klang, lungo Jalan Syed Putra.

È stato sostituito da un nuovo palazzo come residenza ufficiale del re nel 2011. Dal 2013 è Museo Reale.

Il palazzo era in origine una residenza a due piani chiamata The Big House costruita nel 1928 da un locale cinese milionario, Chan Ala. Durante l’occupazione giapponese del 1942 – 1945, è stato utilizzato come residenza del governatore giapponese. Dopo la resa di questi ultimi il 15 agosto 1945, l’Amministrazione Militare Britannica (BMA) lo requisì per trasformarlo in un alloggio per ufficiali militari con rango brigadiere. Con la formazione della Federazione della Malesia nel 1950, il governo dello Stato di Selangor ha affittato la residenza dai proprietari per 5 000 dollari dello Stretto al mese fino all’indipendenza completa nel 1957. È stato quindi ristrutturato e trasformato nel palazzo di Sua Maestà il Sultano di Selangor. Nel 1957, i proprietari hanno venduto hanno venduto i 13 acri al governo federale per una cifra di 1,4 milioni di dollari dello Stretto. Il governo federale ha poi stabilito che l’Istana Negara sia la residenza ufficiale dello Yang di-Pertuan Agong di Malaya che era in procinto di raggiungere l’indipendenza ad agosto. Da allora ha subito diverse ristrutturazioni e ampliamenti. La più ampia riqualificazione è stata effettuata nel 1980, in vista della prima cerimonia di insediamento dello Yang di-Pertuan Agong presso l’Istana Negara. Prima di qui le cerimonie di insediamento si sono svolte presso la Tunku Abdul Rahman Hall di Jalan Ampang a Kuala Lumpur.

Istana Negara

National Mosque of Malaysia

National Mosque of Malaysia

La Moschea nazionale della Malesia si trova a Kuala Lumpur . Ha una capacità di 15.000 persone ed è situato tra 13 acri (53.000 m 2 ) di splendidi giardini. La struttura originale è stato progettato da un team di tre persone dal Opere Dipartimento Pubblico : Regno Unito architetto Howard Ashley, e malesi Hisham Albakri e Baharuddin Kassim. La moschea è stata costruita nel 1965 sul sito di una chiesa, la Venning Strada Fratelli Gospel Hall, che ci era rimasto dal 1922, ma è stato fatto proprio dal governo malese. La moschea è un approccio audace e moderno in cemento armato, simbolico delle aspirazioni di un Malesia, allora da poco indipendente.

Le sue caratteristiche principali sono un minareto di 73 metri di altezza e un tetto principale concreta stella a 16 punte. L’ombrello, sinonimo di tropici, è anche vistosamente – il tetto principale ricorda un ombrello aperto, tappo del minareto di una piegato uno. Le piastre piegate del tetto principale in calcestruzzo sono una soluzione creativa per raggiungere le campate più grandi richiesti nella sala di raccolta principale.Riflettendo piscine e fontane sparse in tutto il composto.

National Mosque of Malaysia

Petronas Twin Towers

Petronas Twin Towers

Le Petronas Twin Towers o Torri Petronas, in malese Menara Petronas, sono due torri gemelle alte 452 metri, e costituiscono una delle più imponenti opere dell’ingegneria umana. Prendono il nome dalla compagnia petrolifera Petronas.

Costruite a Kuala Lumpur dall’architetto argentino Cesar Pelli tra il 1995 e il 1998, sono diventate il simbolo del progresso economico della Malesia. Possiedono 32.000 finestre. Gli edifici sono stati concepiti utilizzando la più avanzata tecnologia che ha permesso, fra l’altro, la realizzazione di un ponte (detto Skybridge) a 171 metri di altezza dal suolo che unisce i due edifici consentendo agli utenti del complesso di passare liberamente ed indifferentemente da una torre all’altra senza dover scendere al piano terra dell’edificio.

La pianta di ogni torre è disegnata secondo uno schema geometrico comune nell’architettura di tradizione islamica. È composta di due quadrati (simbolo del mondo materiale) ruotati e sovrapposti a formare una stella iscritta in un cerchio (simbolo della diffusione della religione islamica). Questo particolare simbolo geometrico, molto usato nell’iconografia islamica, racchiude insieme anche i significati di unità, armonia, stabilità erazionalità.

Il design esterno richiama la cultura propria del Paese, incorporando motivi malesi tratti dall’artigianato tradizionale, adattati al carattere iper-tecnologico dell’edificio.

Le torri furono inaugurate nel marzo 1996. La Torre Uno è occupata dalla compagnia petrolifera statale Petronas, la Torre Due dalle compagnie associate, mentre lo spazio restante è stato affittato a varie multinazionali.

Al livello inferiore, si trova il teatro da 864 posti Dewan Filharmonik PETRONAS, sede della Malaysian Philharmonic Orchestra, e un’ampia biblioteca sull’energia, sul petrolio e le industrie collegate.

Le Torri Petronas hanno detenuto il primato di edifici più alti del mondo dal 1998 al 2004. Tuttavia questo primato è stato caratterizzato da polemiche e proteste per via della decisione da parte degli istituti internazionali diarchitettura di misurare l’altezza degli edifici comprendendo (nella misurazione) anche gli alti pinnacoli delle guglie, che fanno così lievitare artificiosamente l’altezza delle torri permettendo a questi edifici di “appena” 88 piani di superare colossi ben più grandiosi come la Sears Tower e le Torri Gemelle di New York.

Petronas Twin Towers