Seleziona una pagina
Sliema

Sliema

Sliema (in maltese Tas-Sliema) è una città maltese situata sulla costa nord-est dell’isola, pochi chilometri a nord rispetto a La Valletta.

Sliema deve il suo nome ad una cappella dedicata alla Vergine Maria con il titolo di Star of the Sea/Stella del mare, che funge da segnale e punto di riferimento per i pescatori che vivono nell’area. Il nome potrebbe essere connesso con le prime parole della preghiera Hail Mary (Ave Maria), che in Maltese è “Sliem Għalik Marija”. Sliem è una parola maltese che significa “pace”.

Dai tempi del Grande saccheggio di Malta (1565) il-Qortin, com’era conosciuta, era un accampamento delle truppe dell’Impero ottomano.

La città iniziò a svilupparsi velocemente verso la fine del XIX secolo come luogo di villeggiatura per la classe benestante di La Valletta, che costruirono qui le loro case per le vacanze. Le fabbriche vennero man mano abbandonate e nel 1990 riconvertite in giardino, ora conosciuto come Ġnien Indipendenza.

Sliema

San Giuliano

San Giuliano

San Giuliano (in maltese San Ġiljan; in inglese St. Julian’s) è una città maltese situata lungo la costa, a nord della capitale La Valletta, conosciuta per il turismo basato su locali notturni e ristoranti accentrati nell’area detta Paceville.

Prima del 1800 l’area oggi occupata da San Giuliano era praticamente deserta, fatta eccezione per il “Palazzo Spinola”, la vecchia chiesa e alcune case dei pescatori del posto.

Nonostante questo nella zona di Mensija vennero trovate tracce di carri risalenti all’Età del Bronzo, nel distretto di Tal-Ballut (nel sito ora occupato dalla Cappella del Convento del Sacro Cuore) vennero identificate tombe risalenti all’epoca romana e a ta’ Cieda, dove oggi è situata Triq il-Korvu (Cappara), vennero trovate rovine di una torre romana e di una zona di sepoltura saracena.

San Giuliano

La Valletta

La Valletta

La Valletta (in maltese Il-Belt Valletta) è la capitale di Malta.

Fu fondata nel 1566 dai Cavalieri Ospitalieri, che le diedero il nome del loro gran maestro Jean de la Valette: precisamente essa venne chiamata, in latino, Humilissima Civitas Valettae (“L’umilissima città di Valletta”). In maltese è conosciuta come Il-Belt e La città.

Nel 2018 La Valletta sarà Capitale europea della cultura assieme a Leeuwarden.

La città è situata sulla costa settentrionale su di una penisola rocciosa che sorge tra due ampie insenature in cui sono situati i porti della città: Porto Grande (ribattezzato dagli inglesi Grand Harbour) e Porto di Marsamuscetto (Marsamxett Harbour).

La Valletta

Gozo

Gozo

Gozo (in maltese Għawdex, in italiano anche Gozzo) è la seconda isola (per superficie) dell’arcipelago delle Isole Calipsee, compreso nella regione fisica italiana. L’isola di Gozo è situata a 4 km a nord-ovest dell’isola di Malta, ed, essendo priva di scali aerei, fa riferimento all’Aeroporto di Malta. Dal punto di vista amministrativo costituisce, assieme a Comino e ad isolotti minori, la Regione di Gozo.

L’isola venne chiamata dai greci gaulos (in greco una specie di naviglio rotondo) e dai romani gaulum (in latino coppa), per via della sua particolare forma. Gli arabi ne alterarono successivamente il nome in ghaudex.