Seleziona una pagina
Skye

Skye

L’isola di Skye (in inglese Isle of Skye, in gaelico scozzese An t-Eilean Sgithanach o Eilean a’ Cheò) è un’isola del Regno Unito, appartenente allaScozia e facente parte dell’arcipelago delle Ebridi interne. Con una superficie di 1.656 km² è la maggiore dell’arcipelago. Le sue penisole si originano da un centro montagnoso dominato dai Cuillins, pendenze rocciose che caratterizzano fortemente il paesaggio dell’isola.Nonostante alcuni abbiano suggerito che il nome gaelico Sgitheanachdescriva una forma alata, non vi sono certezze riguardo all’origine del nome dell’isola.

L’isola è abitata sin dal mesolitico e la sua storia comprende un periodo di dominio norreno, e un lungo periodo di dominazione da parte del Clan MacLeod e del Clan Donald. L’insurrezione giacobita del XVIII secolo portò alla fine del sistema dei clan e condusse alle successive Clearances, che sostituirono interi terreni agricoli con allevamenti di pecore, il che obbligò molti all’emigrazione verso terre lontane. Il numero dei residenti scese dagli oltre 20.000 all’inizio del XIX secolo fino a oltre 9.000 nell’ultimo decennio del XX secolo. La popolazione di Skye crebbe del 4% tra il 1991 ed il 2001. Circa un terzo dei residenti del 2001 erano di lingua gaelica scozzese e, anche se il loro numero è in discesa, questo aspetto della cultura dell’isola rimane importante.

Loch Ness

Loch Ness

Il Loch Ness o lago Ness è un lago d’acqua dolce delle Highlands scozzesi, situato a sud-ovest di Inverness. È un lago dalle acque profonde (la profondità massima è 230 m), si estende per circa trentasette chilometri ed è il più largo specchio d’acqua di una valle conosciuta come Great Glen, che si estende da Inverness (a nord) fino a Fort William (a sud). Il canale di Caledonia, che collega il mare all’altro capo del Great Glen, sfrutta le acque del lago Ness.

Il Loch Ness è noto per i presunti avvistamenti del mitico Nessie, il mostro di Loch Ness.

Il lago ha funzione di riserva d’acqua per la rete idroelettrica di Foyers, che è stata la prima del suo genere in Gran Bretagna. Le turbine erano originariamente usate per un vicino mulino, nel ventunesimo secolo l’elettricità viene generata e fornita alla rete elettrica nazionale.

All’estremità sud-ovest del lago, vicino a Forte Augusto, vi sono alcunicrannóg (isole artificiali, generalmente riconducibili all’età del ferro).

Loch Ness

Highlands

Highlands

Le Highlands scozzesi sono la regione montuosa della Scozia, posta a nord e ad ovest del Regno Unito. Esse sono comunemente descritte come una delle più belle e scenografiche regioni dell’Europa.

L’area è scarsamente popolata, dominata da numerose catene montuose. Nonostante faccia parte della Gran Bretagna, che è assai densamente popolata, la densità media della popolazione nelle Highlands e nelle isole scozzesi è inferiore a quella di Svezia, Norvegia, Papua Nuova Guinea e Argentina.

Tra i centri abitati il più importante è Inverness. L’area amministrativa di Highland (“Highland Council”) comprende circa il 40% dell’intera regione; la parte rimanente è suddivisa tra le aree amministrative di Aberdeenshire, Angus, Argyll e Bute, Moray, Perth e Kinross e Stirling. Sebbene l’isola di Arranappartenga amministrativamente all’Ayrshire settentrionale, la sua regione settentrionale viene generalmente compresa nelle Highlands.

Highlands

Glasgow

Glasgow

Glasgow (Glaschu in gaelico scozzese; Glesga in scots) è la più grande città della Scozia e la quarta più grande del Regno Unito e, come risulta dal censimento del 2011, è la città scozzese con la più alta densità di popolazione, con 3.395 abitanti per chilometro quadrato. Si trova sul fiume Clyde, nelle Lowlands centro-occidentali del paese. È la capitale economica della Scozia, nonché la terza città britannica per numero di turisti stranieri dopo Londra ed Edimburgo. La Glasgow city è una delle 32 aree amministrative della Scozia dalla riforma del governo locale del 1999 (prima di tale riforma la città era il capoluogo della regione di Strathclyde). La Glasgow Central Station è tra le principali stazioni della Gran Bretagna. Gli abitanti della città sono indicati come Glaswegians.

Glasgow

Edimburgo

Edimburgo

Edimburgo è una città (463.543 abitanti) del Regno Unito, capitale della Scozia dal 1437 e sede del suo nuovo parlamento dal 1999. La città è situata sulla costa orientale della Scozia e sulla riva meridionale del Firth of Forth, a circa 70 km ad est di Glasgow.

La città sorge su di una serie di colline. Le parti storiche della città (Old e New Town), insieme al castello, nel 1995 sono state dichiarate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

La capitale scozzese è una delle città più visitate della Gran Bretagna con circa 2 milioni di turisti l’anno e a questo successo contribuisce anche il Festival di Edimburgo, che si tiene ogni anno ed è accompagnato da numerose manifestazioni collaterali.

La città sorge su 7 colli. I punti più alti sono: Arthur’s Seat, Castle Rock dove si trova il castello, Calton Hill, Corstorphine Hill, Braid Hills, Blackford Hill e Craiglockhard Hill.

Edimburgo