Seleziona una pagina
Vondelpark

Vondelpark

Vondelpark è un parco all’inglese di circa 47 – 48 ha. nel centro di Amsterdam (nella zona dei musei), realizzato su progetto degli architetti Jan David Zocher (1791 – 1870) e Louis Paul Zocher (1820 – 1915) ed aperto al pubblico nel giugno del 1865.
Il parco, definito il “Bois de Boulogne” di Amsterdam ed utilizzato non solo per passeggiate, jogging o picnic, ma anche per concerti ed altre manifestazioni (come tornei di golf), prende il nome – a partire dal 1867 (e ufficialmente dal 1880) dal poeta e drammaturgo olandese Joost van den Vondel (1587 – 1679), del quale è stata eretta una statua in loco. In precedenza, il parco si chiamava Nieuwe Park

Si tratta del secondo progetto di un’area verde nel centro di Amsterdam dopo Artis, il più antico complesso zoologico dei Paesi Bassi, sorto nel 1838.

Il parco è all’incirca di forma rettangolare e progettato secondo lo stile inglese, ovvero secondo uno stile che – nell’intento dei progettisti – permetta ai frequentatori di immergersi completamente nella natura. Nel parco, si trovano numerosi giardini, laghetti, fontane, aiuole, spazi per giochi per bambini, alcune statue, ca. 100 tipi di piante e ca. 130 tipi di alberi.
Vi si trovano anche vari animali, come: anatre, mucche, capre, scoiattoli, parrocchetti, ecc.

Nel parco, si trovano inoltre un teatro all’aperto (Openluchttheater) e vari bar e ristoranti come la Ronde Blauwe Theehuis (“Casa del tè blu circolare”). Inoltre, fino al 2009 vi ha avuto sede il Filmmuseum (museo del cinema), ospitato nel Vondelparkpaviljoen. Il parco, che è aperto dalle ore mattutine a quelle serali, è molto frequentato soprattutto durante l’estate: c’è chi ci va per fare una passeggiata, chi per fare un picnic o per prendersi l’abbronzatura, chi vi gioca a frisbee, chi ci va per ascoltare uno dei numerosi concerti all’aperto, ecc. Nel parco, viene organizzato anche un torneo di golf e una corrida.

Vondelpark

Rijksmuseum

Rijksmuseum

Il Rijksmuseum Amsterdam (Museo Stilluminatiatale di Amsterdam), spesso chiamato semplicementeRijksmuseum, è un museo che si trova in Stadhouderskade, 42 ad Amsterdam nei Paesi Bassi.

Il museo possiede la più grande collezione di opere d’arte del periodo d’oro dell’arte fiamminga (1584-1702) e una considerevole collezione di arte asiatica.

Il museo fu fondato nel 1800 a L’Aia, per esporre le collezioni degli statolder olandesi, sull’esempio francese. Allora era noto come Galleria Nazionale d’Arte (in olandese: Nationale Kunst-Gallerij). Nel 1808 il museo fu trasferito ad Amsterdam per ordine di Luigi Napoleone, nipote di Napoleone Bonaparte. I dipinti di proprietà della città, ad esempio La ronda di notte di Rembrandt, divennero parte della collezione.

Rijksmuseum

Oude Kerk

Oude Kerk

La Oude Kerk (“chiesa vecchia” in olandese) è la più vecchia chiesa parrocchiale di Amsterdam. Consacrata nel 1306 dal vescovo di Utrecht. Le fondamenta vennero gettate su un cumulo artificiale, ritenuto il terreno più solido dell’insediamento in questa provincia paludosa; la chiesa si trova nel cuore del quartiere a luci rosse di Amsterdam.

Il disegno originale dell’edificio era audace e la chiesa ha visto un numero di restauri eseguiti da 15 generazioni di cittadini di Amsterdam. La chiesa era in piedi da solo mezzo secolo quando vennero fatte le prime modifiche, le navate laterali vennero allungate e avvolte attorno al coro a semicerchio, per sostenere la struttura. Non molto dopo l’inizio del XV secolo alla chiesa vennero aggiunti i transetti nord e sud, creando la pianta a croce. Il lavoro su questi rinnovamenti venne completato nel 1460, anche se è probabile che l’avanzamento venne interrotto dai grandi incendi che colpirono la città nel 1421 e nel 1452.

Il tetto della Oude Kerk è la più grande volta medioevale in legno strutturale in Europa. Le assi estoni risalgono al 1390 e vantano una delle migliori acustiche in Europa.

Oude Kerk