Seleziona una pagina
Cattedrale di San Basilio

Cattedrale di San Basilio

La cattedrale dell’Intercessione della Madre di Gesù sul Fossato, popolarmente nota come cattedrale di San Basilio, è una cattedrale della Chiesa ortodossa russa eretta sulla Piazza Rossa di Mosca tra il 1555 ed il 1561. Costruita per volontà di Ivan IV di Russia per commemorare la presa di Kazan’ ed Astrachan’, essa rappresenta il centro geometrico della città ed il fulcro della sua crescita già dal 14 secolo. È stato il più alto edificio della città di Mosca fino al completamento della Grande Torre Campanaria di Ivan il Grande, avvenuto nel 1600.

L’edificio originale, noto come la chiesa della Trinità e successivamente come cattedrale della Trinità, constava di otto chiese laterali distribuite intorno alla nona, centrale, chiesa dell’Intercessione; la decima chiesa venne eretta nel 1588 sopra la tomba del venerato stolto Basilio il Benedetto. Durante il XVI ed il XVII secolo la cattedrale, percepita come il simbolo in terra della Città celeste, era popolarmente conosciuta comeGerusalemme e rappresentava un’allegoria del Tempio di Gerusalemme durante l’annuale parata della Domenica delle Palme capeggiata dal Patriarca di Mosca e dallo zar.

Il disegno dell’edificio, la cui forma ricorda ‘le fiamme di un falò che sale verso il cielo’, non ha analoghi nell’architettura russa: “Non è come nessun altro edificio russo. Niente di simile può essere trovato nell’intero millennio di tradizione bizantina intercorso tra il V ed il 15secolo… una stranezza che lascia attoniti per l’imprevedibilità, la complessità e l’abbagliante fioritura dei dettagli riprodotti nel suo disegno.” La cattedrale anticipò la climax dell’architettura nazionale Russa del 17 secolo, ma non è mai stata riprodotta direttamente.

La cattedrale ha operato come divisione del Museo Storico di Stato già dal 1928. Venne completamente secolarizzato nel 1929 e, al 2009, risulta ancora proprietà della Federazione Russa. La cattedrale è inclusa dal 1990 come Patrimonio dell’umanità nella lista UNESCO, insieme al Cremlino di Mosca.

Cattedrale di San Basilio

Piazza Rossa

Piazza Rossa

La piazza Rossa è la piazza principale di Mosca. È adiacente al muro orientale del Cremlino, sede istituzionale del presidente russo. Le sue dimensioni sono: 700 metri di lunghezza, 130 di larghezza. La sua superficie è di 74.831 metri quadrati, il che la rende la terza piazza più estesa del mondo (dopo la Piazza Tienanmen di Pechino e la Macroplaza di Monterrey) e la prima in Europa.

La piazza separa il Cremlino, ex cittadella zarista e attuale residenza del presidente della Federazione Russa, da uno storico quartiere di mercanti, conosciuto come Kitaj-gorod. Dato che le principali vie di Mosca nascono da qui e vanno in ogni direzione (divenendo poi autostrade una volta fuori dalla città), la piazza Rossa è considerata la piazza centrale di Mosca e di tutta la Russia.

Il nome “piazza rossa” non deriva né dal fatto che gli edifici e le costruzioni attorno ad essa sono per lo più di colore rosso, né dal collegamento fra il colore rosso e l’ideologia comunista. Il nome deriva infatti dall’aggettivo russo красная (krasnaja, femminile di красный, krasnyj, “bello”), che significa sia “rossa” sia, in passato, “bella”: l’aggettivo fu originariamente applicato (col significato di “bella”) solo alla cattedrale di San Basilio, e successivamente esteso alla piazza in cui essa sorgeva. Si ritiene che la piazza abbia acquisito il suo nome attuale nel XVII secolo (in precedenza, essa era chiamata Požar, ovvero “posto bruciato”, poiché gli edifici in legno che vi si affacciavano erano facilmente soggetti agli incendi).

Piazza Rossa

Cremlino di Mosca

Cremlino di Mosca

Il Cremlino di Mosca, il più famoso dei cremlini, è una cittadella fortificata posta nel centro geografico e storico della città di Mosca, sulla riva sinistra del fiume Moscova, sulla collina Borovickij. È la parte più antica della città ed è sede delle istituzioni governative nazionali della Russia, nonché uno dei più importanti complessi artistici e storici della nazione.

Quello di Mosca non è l’unico cremlino della Russia, benché all’estero quello moscovita sia il Cremlino per antonomasia, essendo il più grande e importante di tutta la Russia. La parola russa кремль (cirillico russo perkreml’) significa fortezza e sono molte le città russe sviluppatesi nel corso della storia attorno al proprio cremlino.

La parte occidentale del Cremlino è circondata dai Giardini di Alessandro (Александровский сад), uno dei primi parchi urbani moscoviti.

Cremlino di Mosca

Casa Loma

Casa Loma

Casa Loma (spagnolo per Hill House ) è un Gothic Revival casa in stile e giardini nel centro di Toronto , Ontario , Canada, che ora è un museo e punto di riferimento. E ‘stato costruito come residenza per finanziere Sir Henry Mill Pellatt . Casa Loma è stato costruito dal 1911 al 1914. L’architetto era E. J. Lennox , che ha progettato diversi altri punti di riferimento della città. Casa Loma si trova a un’altitudine di 140 m.

Grazie al suo carattere architettonico unico a Toronto, Casa Loma è stato un luogo delle riprese popolare per i film e la televisione. Casa Loma è un popolare luogo di ritrovo per tenere cerimonia di nozze e riti.  Il luogo storico può essere affittato nel pomeriggio dopo il museo chiude al pubblico.

Casa Loma

Royal Ontario Museum

Royal Ontario Museum

Il Royal Ontario Museum, comunemente conosciuto come ROM, è uno dei maggiori musei per la cultura mondiale e per le scienze naturali nella città di Toronto. ROM è il più grande museo del Canada ed il quinto per dimensioni del Nord America. Vi sono custoditi oltre sei milioni di oggetti in oltre 40 gallerie. Possiede una notevole collezione di dinosauri, arti medio orientali, africane ed est asiatiche, storia Europea e storia canadese.

Il museo si trova all’angolo di Bloor Street e Avenue Road, a nord del Queen’s Park ed a est della passeggiata dei filosofi della Università di Toronto. Fondato nel 1912 dal governo provinciale, il Royal Ontario Museum fu assegnato all’Università nel 1968. Adesso è un’istituzione indipendente, ma il museo ancora mantiene stretti rapporti con l’università, spesso di condivisione di competenze e risorse.

Royal Ontario Museum

CN Tower

CN Tower

La CN Tower/Tour CN (Canadian National Tower) è una torre per telecomunicazioni che si trova a Toronto (Canada).

Con i suoi 553 metri totali di altezza, è la quarta più alta struttura di questo tipo esistente al mondo e risulta essere la terza più alta struttura autoportante del mondo mai costruita.

All’inizio degli anni settanta del XX secolo, il Canada iniziava ad affacciarsi sulla scena mondiale come paese industrializzato dalle grandi capacità. L’economia registrava tassi di crescita molto incoraggianti, e la ricchezza media dei canadesi si attestava molto vicino a quella dei loro vicini Stati Uniti d’America.

Sull’onda di questo fermento economico-nazionale, la società Canadian National (CN), ente nazionale che gestiva il sistema ferroviario e delle telecomunicazioni canadesi, decise che era arrivato il momento di costruire una struttura in grado di rappresentare il Canada nel mondo.

Sulla base di ciò, vista anche la necessità di poter trasmettere segnali radio-televisivi sulle lunghe distanze, venne deciso che si sarebbe costruita un’altissima torre polifunzionale.

Il progetto finale di quella che sarebbe stata battezzata come CN Tower, prevedeva un’enorme struttura in cemento armato, con tre grandi piloni a forma di triangolo scaleno posti in maniera verticale ed appoggiati ad un unico grande pilone in cemento armato di forma esagonale.

CN Tower

Piazza del Plebiscito

Piazza del Plebiscito

Piazza del Plebiscito (già Largo di Palazzo o Foro Regio) è una piazza di Napoli posizionata a termine di via Toledo, non appena oltrepassata piazza Trieste e Trento.

Ubicata nel centro storico, tra il lungomare e via Toledo, con una superficie di circa 25 000 metri quadrati la piazza si presenta come una delle più grandi della città e d’Italia e per questo è quella più utilizzata per le grandi manifestazioni.

La piazza del Plebiscito fu per secoli uno slargo irregolare, dove si svolgevano le feste popolari attorno alle cosiddette macchine da festa, che venivano periodicamente innalzate da grandi architetti (famose quelle diFerdinando Sanfelice e di Francesco Maresca).

Veduta del Largo di Palazzo,Gaspar van Wittel, palazzo Zevallos, Napoli. Si noti la forma irregolare propria della piazza, prima della costruzione della basilica.
Solo a partire del Seicento fu gradatamente “regolarizzata”, anche in conseguenza alla costruzione del nuovo palazzo Reale, ad opera di Domenico Fontana. A questa graduale trasformazione si succedettero, dalla metà del Settecento in poi, interventi sempre più radicali, attuati da architetti già impegnati nell’edificazione del prospiciente Palazzo Reale.

Piazza del Plebiscito

Maschio Angioino

Maschio Angioino

Castel Nuovo, o anche Maschio Angioino, è uno storico castello medievale e rinascimentale, nonché uno dei simboli della città di Napoli.

Il castello domina la scenografica piazza Municipio ed è sede della Società napoletana di storia patria e del Comitato di Napoli dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, ospitato nei locali della SNSP. Nel complesso è situato anche il museo civico, cui pertengono la cappella palatina e i percorsi museali del primo e secondo piano. La Fondazione Valenzi vi ha la sua sede di rappresentanza, inaugurata il 15 novembre 2009 dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed altre autorità, nell’ambito della celebrazione dei cento anni dalla nascita di Maurizio Valenzi.

Maschio Angioino

Castel dell’Ovo

Castel dell’Ovo

Il castel dell’Ovo (castrum Ovi, in latino), è il castello più antico della città di Napoli ed è uno degli elementi che spiccano maggiormente nel celebre panorama del golfo. Si trova tra i quartieri di San Ferdinando eChiaia, di fronte a via Partenope.

A causa di diversi eventi che hanno in parte distrutto l’originario aspetto normanno e grazie ai successivi lavori di ricostruzione avvenuti durante il periodo angioino ed aragonese, la linea architettonica del castello mutò drasticamente fino a giungere allo stato in cui si presenta oggi.

Castel dell'Ovo

Ponte di Rialto

Ponte di Rialto

Il ponte di Rialto è uno dei quattro ponti, insieme al ponte dell’Accademia, al ponte degli Scalzi e al ponte della Costituzione, che attraversano il Canal Grande, nella città di Venezia. Dei quattro, il ponte di Rialto è il più antico e sicuramente il più famoso.

A detta delle cronache, il primo passaggio sul Canal Grande era costituito da un ponte di barche. Un ponte vero e proprio, poggiante su pali in legno, fu costruito da Nicolò Barattiero sotto il dogado di Sebastiano Ziani o di Orio Mastropiero (seconda metà del XII secolo) e assunse il nome di “ponte della Moneta” visto che, presso l’estremità orientale dell’opera, sorgeva l’antica zecca.

La crescente importanza del mercato di Rialto sulla sponda orientale del canale fece aumentare il traffico sul ponte galleggiante. Attorno al 1250 fu sostituito da un ponte di legno strutturale. La struttura era costituita da due rampe inclinate che si congiungevano presso una sezione centrale mobile, che poteva essere sollevata per consentire il passaggio delle navi più alte. Data la stretta associazione con il mercato, il ponte cambiò nome e diventò Ponte di Rialto. Nella prima metà del XV secolo lungo i lati del ponte vennero costruite due file di negozi. I proventi derivanti dagli affitti, riscossi dalla tesoreria di stato, contribuivano alla manutenzione del ponte.

Ponte di Rialto

Basilica di San Marco

Basilica di San Marco

La basilica di San Marco a Venezia è la chiesa principale della città, cattedrale metropolitana e sede del patriarca. Assieme all’omonimo campanile e a piazza San Marco, che da essa prende il nome, è il principale monumento di Venezia e uno dei simboli d’Italia.

Sino alla caduta della Repubblica Serenissima è stata la chiesa palatina dell’attiguo palazzo Ducale, retta a prelatura territoriale sotto la guida di un primicerio nominato direttamente dal doge. Ha assunto il titolo di cattedrale a partire dal 1807, quando fu qui trasferito dall’antica cattedrale di San Pietro di Castello. Ha la dignità di basilica minore.

Basilica di San Marco

Piazza San Marco

Piazza San Marco

Piazza San Marco, situata a Venezia, è una delle più importanti piazze italiane, rinomata in tutto il mondo per la sua bellezza e integrità architettonica, e la più grande piazza di Venezia. È l’unico spazio urbano di Venezia che assume il nome di piazza, in quanto tutti gli altri spazi in forma di piazza sono propriamente definiti campi. Il suo corpo principale ha forma trapezoidale ed è lunga 170 metri: su di esso si innestano altre aree. È anche nota come “la Piazza” o “il salotto d’Europa”.

Piazza San Marco