Seleziona una pagina
Vondelpark

Vondelpark

Vondelpark è un parco all’inglese di circa 47 – 48 ha. nel centro di Amsterdam (nella zona dei musei), realizzato su progetto degli architetti Jan David Zocher (1791 – 1870) e Louis Paul Zocher (1820 – 1915) ed aperto al pubblico nel giugno del 1865.
Il parco, definito il “Bois de Boulogne” di Amsterdam ed utilizzato non solo per passeggiate, jogging o picnic, ma anche per concerti ed altre manifestazioni (come tornei di golf), prende il nome – a partire dal 1867 (e ufficialmente dal 1880) dal poeta e drammaturgo olandese Joost van den Vondel (1587 – 1679), del quale è stata eretta una statua in loco. In precedenza, il parco si chiamava Nieuwe Park

Si tratta del secondo progetto di un’area verde nel centro di Amsterdam dopo Artis, il più antico complesso zoologico dei Paesi Bassi, sorto nel 1838.

Il parco è all’incirca di forma rettangolare e progettato secondo lo stile inglese, ovvero secondo uno stile che – nell’intento dei progettisti – permetta ai frequentatori di immergersi completamente nella natura. Nel parco, si trovano numerosi giardini, laghetti, fontane, aiuole, spazi per giochi per bambini, alcune statue, ca. 100 tipi di piante e ca. 130 tipi di alberi.
Vi si trovano anche vari animali, come: anatre, mucche, capre, scoiattoli, parrocchetti, ecc.

Nel parco, si trovano inoltre un teatro all’aperto (Openluchttheater) e vari bar e ristoranti come la Ronde Blauwe Theehuis (“Casa del tè blu circolare”). Inoltre, fino al 2009 vi ha avuto sede il Filmmuseum (museo del cinema), ospitato nel Vondelparkpaviljoen. Il parco, che è aperto dalle ore mattutine a quelle serali, è molto frequentato soprattutto durante l’estate: c’è chi ci va per fare una passeggiata, chi per fare un picnic o per prendersi l’abbronzatura, chi vi gioca a frisbee, chi ci va per ascoltare uno dei numerosi concerti all’aperto, ecc. Nel parco, viene organizzato anche un torneo di golf e una corrida.

Vondelpark