Seleziona una pagina
Ottawa

Ottawa

Ottawa è la capitale federale del Canada, situata sulla sponda meridionale del fiume Ottawa, nell’omonima valle nella provincia dell’Ontario, al confine orientale con la provincia del Québec. Per popolazione è la quarta città nazionale dopo Toronto, Montréal e Calgary, se si esclude la popolazione della “GrandeVancouver”, ed è anche quarta come area metropolitana, insieme alla città di Gatineau in Québec, situata sulla sponda settentrionale del fiume Ottawa. La città è il risultato della fusione nel 2000 della vecchia città di Ottawa con dieci municipalità limitrofe. Nel 2006 Ottawa contava 812.129 abitanti (1.146.790 nell’area metropolitana cittadina).

In Canada non esiste un distretto federale della capitale; Ottawa è pertanto solo una municipalità all’interno della sua provincia. Ma, sebbene non rappresenti un separato distretto amministrativo, è parte della National Capital Region, che include al suo interno oltre alla città anche la municipalità di Gatineau. Ottawa è gestita da un consiglio cittadino formato da 24 membri: 23 rappresentanti delle circoscrizioni più un sindaco. L’attuale sindaco di Ottawa è Jim Watson, che è succeduto a Larry O’Brien il 25 ottobre 2010.

Ottawa è distante 400 km da Toronto e 200 km da Montreal.

Ottawa

Philadelphia

Philadelphia

Philadelphia, è la quinta città per popolazione degli Stati Uniti d’America e la più importante dello stato della Pennsylvania. Nel 2014 contava 1 560 297 abitanti; mentre la sua area metropolitana, estesa anche su parti dei vicini stati del Delaware e del New Jersey, raggiungeva i 5,8 milioni di abitanti.

Fondata nel 1682 dal quacchero William Penn, Filadelfia è una delle più antiche città degli Stati Uniti d’America, e fra la fine del XVIII secolo e l’inizio del XIX fu la città più grande del Paese. In quell’epoca vi furono redatte la dichiarazione di Indipendenza (1776) e la costituzione statunitense.

Filadelfia sorge sulla riva occidentale del fiume Delaware, ed è attraversata da un suo affluente, lo Schuylkill; il centro storico della città è compreso fra questi due fiumi.

Philadelphia

Washington

Washington

Washington D.C. è la capitale degli Stati Uniti d’America, con una popolazione di 672 228 abitanti (5 582 170 abitanti nell’area metropolitana). Si trova sulla costa orientale degli Stati Uniti a circa 50 km dal mare, a sud dello stato del Maryland, a nord dello stato della Virginia e a 374 km circa a sud di New York.

La città di Washington coincide territorialmente e politicamente con il Distretto di Columbia (in inglese: District of Columbia, in sigla D.C., distretto federale previsto dalla Costituzione dell’Unione e formalizzato dal District of Columbia Organic Act del 1801), di cui è parte integrante. Infatti, mentre in origine il distretto comprendeva le contee di Washington (donata dallo stato del Maryland) ed Alexandria (donata dallo stato della Virginia), in seguito ad un referendum del 1846 quest’ultima è tornata allo stato della Virginia e ha cambiato nome in Contea di Arlington.

Di conseguenza, con il District of Columbia Organic Act del 1871, il Congresso ha ufficialmente soppresso la contea di Washington (che comprendeva l’attuale città di Washington), sottoponendo l’intero territorio dapprima ad un unico governatore di nomina presidenziale, poi, dal 1845, ad un triumvirato composto da due politici e un ingegnere.

Washington

Flagstaff

Flagstaff

Flagstaff è una città degli Stati Uniti, capoluogo della contea di Coconino, nello Stato dell’Arizona.

È la principale città della Flagstaff Arizona Metropolitan Statistical Area ed è attraversata dalla storica Route 66. Flagstaff è la più grande città del nord dell’Arizona e un buon punto di ristoro per le visite al Grand Canyon, poco più di un’ora e mezza di macchina dal centro cittadino.

La città è situata sul lato sudovest del Colorado Plateau e sul lato ovest della più vasta foresta di pini “ponderosa” degli Stati Uniti continentali. Collocata ad una altitudine di circa 2.135 m s.l.m. Flagstaff si trova adiacente al monte Elden e a sud del San Francisco Peak, la più alta montagna dell’Arizona, composta da varie vette, tra cui Doyle Peak, Humphreys Peak, Agassiz Peak, Fremon Peak, famigliarmente chiamati dai locali “the Peaks”. L’Humphreys Peak, con i suoi 3.850 metri è il punto più alto dell’Arizona. Il monte si trova a circa 16 km a nord della città.

Flagstaff

Santa Fe

Santa Fe

Santa Fe (spagnolo, lett. “Santa Fede”; nome completo La Villa Real de la Santa Fé de San Francisco de Asís, in italiano: Città reale della Santa Fede di San Francesco d’Assisi) è una città degli Stati Uniti d’America, capitale del Nuovo Messico.

Ha una popolazione di 73.199 abitanti (2007) ed è sede della Contea di Santa Fe. Santa Fe si trova ad un’altitudine di 2.132 metri sul livello del mare contro i 1.619 di Albuquerque, la città più popolosa dello stato. È la capitale federale più alta. Fondata nel 1610 dagli spagnoli, è il più antico insediamento europeo in suolo statunitense ad ovest del Mississippi, è anche la più antica tra le capitali federali degli Stati Uniti.

Santa Fe

Amarillo

Amarillo

Amarillo è una città degli Stati Uniti d’America, capoluogo della contea di Potter nello Stato del Texas. Considerata la capitale mondiale dell’elio (Helium Capital of the World), è per importanza l’undicesima città del Texas.

Parte della città, la maggiore dell’area del Texas Panhandle, (l’insieme delle ventisei contee dello Stato poste maggiormente a settentrione). si estende nel territorio della contigua contea di Randall.

Unica città del Texas ad essere situata sul tracciato in cui transitava la storica Route 66, oggi 409, è ubicata in maniera centrale rispetto alle principali vie di comunicazione stradale e ferroviaria, grazie anche al collegamento con la linea ferroviaria Fort Worth-Denver, che tanto ha contribuito nel tardo XIX secolo allo sviluppo della città.

Amarillo

Tulsa

Tulsa

Tulsa è una città degli Stati Uniti d’America, la seconda maggiore città dello Stato dell’Oklahoma.

Secondo l’U.S. Census Bureau la sua popolazione è stimata in 387.807 persone che ne fanno il principale centro dell’area municipale omonima (897.752 residenti con la previsione di crescita oltre il milione di abitanti fra il 2010 ed il 2012). Nel 2006, l’intero comprensorio di Tulsa-Bartlesville contava una popolazione di 946.993 abitanti.

È sede della contea omonima, la più popolata dell’intero Oklahoma con 563.299 residenti, secondo i dati del censimento dell’anno 2000.

A Tulsa passa la storica Route 66.

Rolla

Rolla

Rolla è una città e capoluogo della contea di Phelps County , Missouri , Stati Uniti . La popolazione nel 2010 il censimento degli Stati Uniti è stato 19.559.  Rolla si trova a circa metà strada tra S. Louis eSpringfield lungo la I-44 .

E ‘la sede della Università del Missouri della Scienza e della Tecnologia , ben noto, sia a livello nazionale che internazionale, per i suoi molti reparti di ingegneria e dipartimento di informatica.

La sede della Mark Twain National Forest si trova a Rolla. Inoltre, questo fa parte del Ozark Highlands americano viticoltura della zona , con vigneti stabiliti prima da immigrati italiani della zona.

Rolla

Springfield

Springfield

Springfield è una città degli Stati Uniti d’America, capitale dello Stato dell’Illinois e capoluogo della contea di Sangamon. La città fu fondata nel 1819, divenne capoluogo di contea nel 1823 e ricevette lo status di città nel 1840. Divenne capitale dell’Illinois nel 1837 e i parlamentari dello Stato si riunirono qui per la prima volta nel 1839. Al censimento del 2000, Springfield aveva una popolazione di 111.454 abitanti.

La città è la sede di una serie di attrattive incentrate sulla figura del presidente Abraham Lincoln, che iniziò la sua carriera politica proprio a Springfield. Tra queste attrattive vi è un parco nazionale intorno alla sua abitazione nella quale visse dopo il matrimonio, incluse le case del vicinato; il Lincoln-Herndon Law Offices State Historic Site; lo Old State Capitol State Historic Site; la recente Abraham Lincoln Presidential Library and Museum; il deposito ferroviario dal quale partì per Washington; e il suo mausoleo funerario. Il Museum of Funeral Customs, situato vicino al mausoleo di Lincoln, comprende anche pezzo relativi al funerale presidenziale. A nord di Springfield, vicino al villaggio di Petersburg, si trova New Salem, una ricostruzione del villaggio di case di tronchi nel quale visse il giovane Lincoln.

Nel 1908 la città fu teatro di tumulti razziali, quando la popolazione afro-americana protestò per il trasferimento di due detenuti neri dalla prigione della città. I bianchi reagirono bruciando case e negozi dei neri e uccidendo almeno sette di loro. In seguito ai tumulti si ebbe la fondazione della National Association for the Advancement of Colored People (NAACP), una storica organizzazione per la difesa dei diritti civili dei neri americani.

Springfield

Chicago

Chicago

Chicago è la più grande città dell’Illinois, nonché la più grande metropoli dell’entroterra statunitense, e la terza per popolazione di tutti gli USA dopo New York e Los Angeles, con i suoi 2.722.389 abitanti. La sua area metropolitana (detta Chicagoland) conta 9.554.598 abitanti distribuiti in un’ampia area pianeggiante situata lungo le rive del lago Michigan. Trasformatasi da cittadina in una importante metropoli, Chicago è stata definita come una delle 10 città più influenti al mondo. Oggi è una città multietnica, nonché un importante centro finanziario e industriale ed uno dei maggiori centri fieristico/espositivi mondiali.

Il centro città (Downtown o Loop) è dominato da imponenti grattacieli che arrivano anche ai 108 piani (per un’altezza di 442 m) della Willis Tower. Questa tipologia architettonica è nata proprio a Chicago che, se da tempo ha dovuto perdere il primato di città con più grattacieli nel paese a favore di New York, vanta ancora oggi il secondo grattacielo più alto d’America (dopo il nuovo World Trade Center) e tre grattacieli nella classifica dei primi 15 al mondo. Venti dei suoi grattacieli superano i 200 metri d’altezza e ben 240 superano i 100 metri. La città si estende per 50 km sul lago Michigan da nord a sud.

Chicago è la città con il maggior numero di ponti mobili al mondo (attualmente 45) ed è un punto di riferimento mondiale per il blues.

La città di Chicago ha diversi soprannomi, tra i quali “Windy City” e “Second City”.

Chicago

Statua della Libertà

Statua della Libertà

La Statua della Libertà (Statue of Liberty), inaugurata nel 1886, è un monumento simbolo di New York e degli interi Stati Uniti d’America, uno dei monumenti più importanti e conosciuti al mondo.

Svetta all’entrata del porto sul fiume Hudson al centro della baia di Manhattan, sulla rocciosa Liberty Island. Il nome dell’opera è La Libertà che illumina il mondo (Liberty Enlightening the World in inglese, La Liberté éclairant le monde in francese).

Fu progettata dal francese Frédéric Auguste Bartholdi; la statua è costituita da una struttura reticolare interna in acciaio e all’esterno rivestita da 300 fogli di rame sagomati e rivettati insieme, poggia su un basamento granitico grigio-rosa che si è a lungo pensato fosse di provenienza sarda, benché recenti ricerche abbiano smentito la provenienza della roccia dall’isola della Maddalena e l’abbiano ricondotta alla cava di Stony Creecy nel Connecticut.

Con i suoi 93 metri d’altezza (incluso in basamento), che dominano l’intera baia di Manhattan a New York, essa risulta perfettamente visibile fino a 40 chilometri di distanza. Raffigura una donna che indossa una lunga toga e sorregge fieramente nella mano destra una fiaccola (simbolo del fuoco eterno della libertà), mentre nell’altra tiene un libro recante la data del giorno dell’Indipendenza americana (il 4 luglio 1776); ai piedi vi sono delle catene spezzate (simbolo della liberazione dal potere del sovrano dispotico) e in testa vi è una corona, le cui sette punte rappresentano i sette mari o i sette continenti.

La statua, che prende a sua volta ispirazione da diversi modelli storici come: la dea egiziana Isis, o altre figure come l’assiro-babilonese Semiramide, rappresenta la dea Ragione, la cui torcia simboleggia il sapere massonico.

Statua della Libertà Sito web Indicazioni stradali

Empire State Building

Empire State Building

L’Empire State Building è un grattacielo in stile art déco della città di New York, situato nel quartiere Midtown del distretto di Manhattan, all’angolo tra la Fifth Avenue e la West 34th Street. Divenuto uno dei maggiori simboli della città, con i suoi 443 metri di altezza, con 61 m s.l.m., è stato il grattacielo più alto del mondo fra il 1931 e il 1967 quando fu superato dalle Torri Gemelle, per poi riassumere il primato cittadino dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 e tornare al secondo posto nel 2014 con l’inaugurazione del One World Trade Center, alto 541,33 m; dal 1981 risulta iscritto al National Historic Landmark Program come monumento nazionale.

Nel 2000 la American Society of Civil Engineers lo ha proposto come una delle sette meraviglie del mondo moderno e nel 2007 ha ottenuto il primo posto nella classifica degli edifici più amati redatta dall’American Institute of Architects.

Ogni anno è meta turistica di oltre tre milioni di visitatori che affollano la terrazza panoramica dell’ottantaseiesimo piano e l’osservatorio al centoduesimo.

Empire State Building

Frost Art Museum

Frost Art Museum

Il Patricia e Phillip Frost Art Museum (conosciuto semplicemente come il Museo d’arte di Frost) è un museo situato nel campus di Modesto r. Maidique di Florida International University (FIU) a Miami, in Florida.

Fondata nel 1977 come The Art Museum presso la Florida International University (TAM/FIU), si è sviluppato per ottenere il riconoscimento ufficiale come un’importante istituzione culturale dello stato della Florida per la sua collezione senza precedenti dell’America Latina e il XX secolo, arte americana, sue mostre innovative che attingono o migliorare la raccolta e il suo servizio senza pari per un pubblico eterogeneo del sud della Florida. Nel 2003, il Museo è stato ufficialmente rinominato il Patricia & Phillip Frost Art Museum.

Nel 1999, il Museo ha ricevuto accreditamento dall’alleanza americana di musei (AAM). Della community, il Museo d’arte di Frost ha guadagnato il riconoscimento “Miami’s Best Museum” (tempi nuovi della Florida del sud, 1996, 1994, 1993) e meglio Art Museum 2009 di Miami (Miami Times) di nuovo. Ha assunto un ruolo centrale nella comunità FIU e nella vita culturale del sud della Florida nel suo complesso attraverso la sua missione di servire il più ampio pubblico possibile e di consegnare tutti i programmi e servizi gratuiti. Il Museo di arte di Frost è anche un affiliato all’interno del programma di affiliazioni Smithsonian. highlights dalla collezione del Museo di arte di Frost includono dipinti haitiani, American moderne sculture, dipinti e fotografie.

Frost Art Museum

Freedom Tower

Freedom Tower

Conosciuta anche come la Ellis Island del Sud, è uno dei monumenti storici più amati dagli abitanti di Miami, e dal 1979 è iscritta nel National Register of Historic Places.

Costruita nel 1925, in stile Mediterranean Revival da Schultze e Weaver, come sede del quotidiano The Miami News, ricorda la Giralda di Siviglia, ed è sovrastata da una cupola di 78 metri.
Con il trasloco della redazione e della tipografia del giornale nel 1957 in una struttura più adatta, sul Miami River, la Torre diventa negli anni ’60, il centro di smistamento e di prima accoglienza dei rifugiati cubani in fuga dalla dittatura di Castro. Ed è proprio in questo periodo che si conquista il nome con cui è conosciuta oggi: Freedom Tower, torre della libertà.

Finito il fenomeno dell’immigrazione cubana (o perlomeno notevolmente ridotto) fu venduta dal governo federale a privati e nel 1997 fu acquistata da Jorge Mas Canosa (cubano di nascita) che la restaurò e la convertì in una specie di “monumento ai rifugiati” con annessa sede della Cuban American National Foundation (di cui era uno dei fondatori). In quel periodo la Torre ospitava una biblioteca e un museo dedicati a Cuba e ai suoi esiliati. Ma in seguito alla sua morte, avvenuta nel 1997, la Freedom Tower viene messa in vendita e acquistata nel 2004 da un immobiliarista che pare volesse ampliarla e farne condominii! Gli abitanti di Miami insorsero e si opposero a questa decisione, ottenendo che la Torre fosse donata al Miami Dade College. Oggi ospita un centro educativo, un centro culturale e un museo, il MDC Museum of Art + Design, che ospita spesso mostre gratuite.

Una visita alla Torre della Libertà è un must durante un soggiorno a Miami, magari anche solo dall’esterno, o magari di sera, quando tutta illuminata domina, con la sua eleganza retrò, il centro di Downtown.

Freedom Tower

One World Trade Center

One World Trade Center

Il One World Trade Center, anche noto non ufficialmente come Freedom Tower (Torre della Libertà), è il quarto grattacielo più alto del mondo e il più alto dell’Emisfero occidentale. È il principale del New World Trade Center di New York, in Lower Manhattan, sul sito delle precedenti Torri Gemelle, distrutte negli attentati dell’11 settembre 2001. L’altezza dell’edificio è di 1776 piedi, pari a 541 metri e 32,48 centimetri ai quali si aggiungono i 5 metri del pennone che però non vengono calcolati nell’altezza totale. Il numero 1776 non è casuale: è stato scelto poiché rappresenta l’anno della dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti.

La torre sorge nell’angolo nord-est del sito, per un’area complessiva di 325.279 m². La costruzione del grattacielo è iniziata ufficialmente il 27 aprile 2006, con la posa della prima pietra, e si è poi conclusa il 30 giugno 2013, con la collocazione dell’antenna.

Attorno alla Freedom Tower sorgeranno anche altri edifici, di cui uno residenziale. Poco distante è ubicato anche il National September 11 Memorial & Museum, una collezione di immagini, cimeli e reperti storici riguardo agli attentati dell’11 settembre 2001.

One World Trade Center